Glee 5×20 Finale di stagione

Glee 5×20: “The Untitled Rachel Berry Project”

Glee 5x20Pensiamo tutti la stessa cosa? Pensate anche voi che quest’ultima puntata di glee ci ha lasciati con l’amaro in bocca? Pensate anche voi che si poteva fare di più quest’anno? Io ne sono convinta e a differenza di molti che si disperano perché la sesta e ultima stagione andrà in onda nel 2015 (fatevene una ragione), io faccio un enorme sospiro di sollievo e penso che una pausa da glee era doverosa perché così non si poteva andare avanti! Le riprese terranno occupati quelli del cast per l’estate 2014, quindi il tempo stringe e mi auguro che la sceneggiatura chiuda almeno in bellezza una serie che era partita col botto ed era persino il soggetto della mia tesi di Laurea! Mettendo da parte le speranze e le delusioni, parliamo dell’ultima puntata: Rachel accantona il suo sogno di diventare una star di Broadway per intraprendere la strada della televisione con una serie tv incentrata sulla sua vita, una sorta di glee nel glee (fantasia zero), ma Mary Halloran sarebbe la versione femminile poco normale di Ryan Murphy? Non credo che chi lavori alla FOX giri con una macchina da scrivere dell’anteguerra…ma sorvoliamo! Sam e Mercedes si lasciano, ma non sembrano poi così tristi della rottura…bene, ci avete sfracassato i maroni e poi amici come prima?! Avevo già visto la parola fine a questa storia ancor prima che iniziasse, quindi non ne esco sconvolta però mi aspettavo almeno una lacrimuccia e non il solito discorso “se sarà destino che staremo insieme prima o poi succederà”, ora come ora spero non accada più oltretutto adesso che il biondino se ne ritorna in Ohio! Il senso di farlo stare a New York per una stagione e fargli fare una pubblicità?! Bah…assurdo! Come la presenza di Heather Morris in quest’ultima puntata… una che si è fatta vedere pochissimo per tutta la stagione (per carità HeMo era diventata mamma era giusto che si allontanasse dal set) partecipa al season finale, mentre Santana che quest’anno è stata cruciale è andata …? Bo, dov’è che è andata? A girare una pubblicità? Ma non aveva intrapreso la strada di pr? Troppa confusione… per non parlare dei Klaine, che si mandano a quel paese e fanno pace subito dopo…la solita litigata poco interessante e inutile per la trama! Dimentico qualcuno? Ah sì, Artie, che non spiccica una parola ma si aggira per il loft e le strade di New York…moooolto interessante! Sembrava quasi di vedere il buon Fabio di Striscia la notizia! Per fortuna a salvare la puntata e chiudere in bellezza la stagione, troviamo la performance dei ragazzi sulle note di “Pompeii”, bella, bravi…ma l’ultima inquadratura è di Rachel: uno sguardo al cielo per farsi dare coraggio da chi ha sempre creduto in lei, uno sguardo e un sorriso in macchina per dirci che quando la rivedremo sarà una vera star! Per il resto posso solo dire: meno male che questa stagione è finita! Promossa o bocciata?

Annunci

Glee 5×18, 5×19

Glee 5×18: “The Back Up Plain” 5×19: “Old Dog, New Tricks”

glee 5x18Ormai siamo arrivati quasi alla fine di questa difficile quinta stagione, ancora non riesco a credere che Cory non ne abbia fatto parte, avete capito cosa intendo…. Questi due episodi prima del gran finale sono stati un po’ altalenanti, prima con Rachel che rischia il suo posto nello spettacolo di Broadway, poi Blaine che improvvisamente viene notato da qualcuno, Kurt che si sente poco considerato, Sam e Mercedes che stanno ufficialmente insieme e infine Santana, che da bel diavoletto di Lima mi si sta trasformando in un angioletto di New York…ok, fermi tutti! Ricapitoliamo: perché Rachel dopo i progressi fatti nelle ultime puntate torna al punto di partenza dove vuole tutto e rischia di non ottenere niente? Andava così bene nell’episodio del suo debutto a Broadway, che avete pensato bene di stroncarmela così in un attimo? Poi Blaine che era pieno di insicurezze in una puntata mi diventa quello sicuro di sé e del suo talento, mentre Kurt mi passa alla disperazione perché si sente escluso da tutti tanto da rifugiarsi in una casa di riposo? Non ho capito il senso, ma gglee 5x19lee tante volte non ha senso…sarà che queste puntate hanno dato spazio a grandi stelle del cinema, ma avevo bisogno di veder brillare la vecchia luce dei protagonisti, non quella un po’ spenta degli artisti del passato! Non pensavo di arrivare a dirlo, ma meno male che manca solo una puntata perché questa quinta stagione ha avuto fin troppi alti e bassi e c’è bisogno di un reale cambiamento, bisogna mettere la parola fine e pensare a un degno finale di serie con la sesta e ultima stagione…certo, vedere Sam che tiene corda a Mercedes potrebbe essere un buon punto di partenza, non fategli fare sempre la parte dell’idiota…

Glee 5×17

Glee 5×17: “Opening Night”

glee 5x17Grazie, grazie, grazie. Quando Glee si concentra sulla sua vera star, Rachel Berry, non posso non ritrovare l’amore per questa serie! Tutto è stato messo da parte, come congelato per quarantacinque minuti, tutti i riflettori erano puntati sulla nostra piccola stella che ha debuttato a Broadway e ha fatto scintille, no…aspetta…Sue?! Spiegatemi cosa cavolo c’entrava il flirt della Silvester in questo episodio che doveva passare alla storia come la svolta di una loser! Spiegatemelo davvero, perché non l’ho capito! Non ho capito il duetto su “Who are you now”, perché introdurre Sue in una canzone così importante per Rachel? Non ho apprezzato per niente questa invadenza, al contrario invece della breve clip su Finn, quella (stranamente) me l’aspettavo e volevo che ci fosse. Negli ultimi commenti ho espresso la mia delusione e un totale allontanamento dalla scelta degli autori di citare Finn, tanto che iniziavo seriamente a vederla come un ammiccamento per gli ascolti o, più semplicemente, una scarsa fantasia, ma per la prima di Funny Girl, Finn doveva esserci ed è apparso in più di un’occasione, giusto così. Ingiusto invece non far rimanere il professor Schuester a New York, a questo punto mi domando perché l’avete spedito nella grande mela se poi dovevate farlo tornare subito a Lima? Per concludere, non posso non commentare il senso di amicizia tra i ragazzi, primo fra tutti Kurt, che apre la puntata consolando Rachel, tenendola in una “bolla” d’amore e certezze, della serie che adesso voglio anche io un amico gay come Kurt, adesso!

Serie tv promosse/bocciate dopo Pasqua

Torno reduce dalla Pasqua, Pasquetta e probabilmente con 3 o 4 kg in più, ma soddisfatta perché questa piccola vacanza mi ha permesso di recuperare i miei arretrati di The Crazy Ones, Wilfred, New Girl, Glee, Arrow, Tomorrow People, , Agents of S.H.I.E.L.D. , non perdiamoci in chiacchiere e iniziamo subito con:

The Crazy OnesThe Crazy Ones, bellissimo, divertentissimo con un’accoppiata che mai avrei potuto sperare e immaginare, un’alchimia perfetta tra la Geller e Williams, lei sempre in bilico tra l’ansia di non essere mai abbastanza e la follia del padre che si rivela sempre geniale nel suo lavoro. Simpatici anche i colleghi/amici, tra cui il solito belloccio, lo pseudo nerd, la segretaria tra le nuvole. La comedy funziona, tanto che il tempo vola e non ti rendi neanche conto che una puntata è finita e ti ritrovi a vederne sei di fila! Esilaranti i fuori onda, con i bloopers e pure una citazione della Geller del suo vecchio ruolo come cacciatrice di vampiri (1×02, cit. Sunnydale). I temi trattati non sono semplici, ma vengono affrontati con la giusta ironia che una comedy richiede, andiamo dalla difficoltà di tenersi un buon cliente in un periodo dove il lavoro scarseggia, al rapporto padre/figlia, all’invidia per un collega, al rimorso del passato, agli errori in amore, c’è tutto. Mi piace, mi piace, mi piace. Non mi piace il palinsesto, troppo ballerino tanto che preferisco usare mysky così sono certa di non perdermi neanche una puntata perché non capisco più quando cavolo lo trasmettono!

WilfredWilfred, sei puntate che hanno messo in luce quanto Ryan sia sempre più succube del pazzo (ma saggio) amico a due zampe, che alla fine dimostra sempre di aver ragione. Conosciamo i suoi modi un po’ malefici per far arrivare Ryan alle sue stesse conclusioni, ma il suo fedele amico non smette di stupirmi e continuo a domandarmi “cos’è Wilfred? Perché Ryan ha bisogno di un uomo vestito da cane che lo aiuti a capire come gira il mondo?” , ma soprattutto avremo mai una risposta? Non ho apprezzato il ritorno della sorella di Ryan, mi stava già sulle balle nella prima stagione e rivederla mi ha fatto alzare gli occhi al cielo…apprezzata invece la parentesi amorosa del ragazzo, anche se troppo breve… e poi perché non avete lasciato che Amanda aprisse la porta dello scantinato?! Maledetti!!! Poteva illuminarci! Comunque Amanda, se ti consola vinci assolutamente il primo posto come loser delle vacanze pasquali…lo so, non ti consola per niente!

New Girl 3x10New Girl, pessima puntata quella del giorno del Ringraziamento…tanto che non ne posso più di vedere i ragazzi festeggiarlo per il terzo anno consecutivo! È necessario fare queste dannate puntate a tema tutti gli anni?! Nick che improvvisamente si sente minacciato dalla sua relazione con Jess e teme di perdere la sua identità, la sua virilità, la sua…bo!! Jess che ha le allucinazioni poi non ricordava un po’ la puntata della seconda stagione? Il famoso week-end in baita con tanto di arsenico? No? Solo io ho notato questa somiglianza? Fantasia zero… pollici in giù!

glee 5x16Glee, la puntata si apre subito introducendo il tema delle malattie sessualmente trasmissibili…va bene, ormai lo sappiamo glee affronta tutti i temi, questo mancava! Artie affetto da una m.s.t. rivede un attimo il suo stile di vita e le sue frequentazioni…ma la sua relazione con Kitty è finita senza che ce ne accorgessimo? Ci siamo persi qualcosa? Bah…poco interessante a mio avviso la continua crisi tra Blaine e Kurt, che sembra vivano due vite completamente diverse, dove il primo trova conforto nel cibo e l’altro invece si allontana sempre di più dall’immagine del ragazzino spaventato del primo anno…Non ho ancora capito se questa trasformazione o sperimentazione della coppia che scoppia e poi incolla di nuovo i pezzi, mi piace o meno, forse dipende tutto da quanto la tireranno per le lunghe. Non mi piacciono invece Sam e Mercedes, già non approvo di mio il pensiero della ragazza sul sesso, mi sembra un discorso medievale e privo di quello che dovrebbe essere considerato “amore”, se poi mi ritrovo a vederla fare la morale a Rachel sul perché non si rimette in gioco allora mi parte l’embolo, della serie Mercedes, fatti i fattacci tuoi, che a quelli di Rachel ci sta già pensando il fandom! Detesto i continui riferimenti a Finn, che siano voluti o meno, li detesto, non li sopporto più! Meno male che la prossima puntata riguarderà la prima dello spettacolo a Broadway…ma se mi tirate di nuovo in ballo Hudson giuro che spacco il televisore!

Arrow 2x14Arrow, una puntata più incentrata sulla famiglia Lance e sulle conseguenze che i personaggi devono affrontare ora che Sara è tornata definitivamente a Starling City. Premetto che Sara non mi piace, mi sta un po’ sulle balle e mi dà particolarmente sui nervi, infatti non ho apprezzato il suo coinvolgimento amoroso con Oliver, da questo punto di vista devo dare ragione a Laurel quando, durante la cena a casa sua, si incavola con la sorella e l’ex fidanzato che già ci danno dentro… ma ho apprezzato anche la scenata di risposta di Oliver, che decide di lasciare Laurel nel suo brodo facendole notare che ha un poco rotto le scatole con questi suoi sbalzi d’umore… tutto vero, tutto giusto…ma tanto con Sara non può durare, dai…non voglio crederci! Voglio credere piuttosto nell’Olicity che a fine puntata colpisce ancora con quella frase di Oliver “Tu sarai sempre la mia donna”, detta a una Felicity caduta nel baratro dopo il ritorno di Sara, per giunta se si scopre che questa sa fare più cose di lei! Unica vera svolta della puntata la troviamo sul finale: Slade a casa Queen, adesso che si è palesato cos’avrà in mente?

The Tomorrow peopleThe Tomorrow People, due puntate ballerine…la tredicesima sicuramente noiosa con tutta la narrazione che tende verso Astrid, di cui ancora devo capire il senso…peccato non sia morta! La puntata di settimana scorsa invece ha svelato un mistero che tanto mistero non era: la mammina di Stephen, Marla, è una t.p.! Madddai?? Non ci si poteva arrivare!! Troppo ovvio, troppo banale, troppo esasperante…di tutta la serie mi interessa solo capire il vero scopo di Jedikiah, ma è dalla parte di suo fratello o no?! Però la serie non è che mi emozioni più di tanto…con i tira e molla di Cara e John, Stephen che si crede il salvatore del mondo, Marla che fa mamma chioccia e ci fa credere che non sapesse una mazza della guerra tra l’Ultra e i t.p….. e che palle!

Agents of shieldAgents of S.H.I.E.L.D., eh si qui ero rimasta parecchio indietro, tanto che mi ero persa l’evoluzione del rapporto tra Skye e Ward, ma soprattutto Ward e May (chi cavolo l’avrebbe detto?!), poco rilevante invece quello Fitz/Simmons, cervelloni legati (pare) più da un affetto fraterno e dall’amore per la scienza…carina l’alternanza tra la trama principale e le varie avventure della squadra, tipica del genere Whedon, anche se mi interessa di più sapere perché hanno rapito Coulson e dove sia stato in realtà dopo la sua “morte” che scoprire il piano misterioso del centipede o dei genitori di Skye… apprezzato il rimando al secondo capitolo di Thor, apprezzati un po’ tutti gli episodi che ci fanno conoscere sempre più una parte nascosta dei protagonisti e del loro passato…da Joss ho imparato che devo aspettarmi di tutto…

Vogliamo parlare poi della puntata di ieri sera sera di Grey’s Anatomy e di House of Cards? Sì, ne vogliamo parlare, ma per loro dedicherò uno spazio privato, quel che è giusto è giusto!