The Carrie Diaries ∼ Series Finale

The Carrie Diaries 2×13: “Partenze”

The Carrie Diaries 2x13Grazie al cielo è finita! Partita benino, andata avanti male, finita nel peggiore dei modi! Questa serie “prequel” di Sex and The City ci saluta per sempre e io non ne sentirò sicuramente la mancanza! Mi dispiace, perché le basi c’erano tutte, ma i personaggi vuoti e le storyline senza senso l’hanno portata a naufragare lentamente negli abissi delle serie tv peggiori che io abbia mai visto! Ho apprezzato la chiusura della stagione/serie con il raggiungimento del diploma dei protagonisti, ma le diverse strade che intraprenderanno dopo…da mettersi le mani nei capelli!

Iniziamo con Maggie, così ci togliamo subito il pensiero! Diplomata e fidanzata ufficialmente…scherzate?! Non aveva fatto abbastanza ca**ate in queste due stagioni? Pure un fidanzamento lampo?! Fortuna che non sapremo mai come andrà a finire con Pete, speriamo in un matrimonio duraturo…

Mouse e West: mi prendete in giro?! Stavano insieme, poi erano troppo competitivi così hanno deciso di lasciarsi e poi li ritroviamo a pomiciare sul pavimento della scuola per poi dirsi addio un’altra volta?! Dico solo una parola: banale.

Larissa e Arlan: simpatiche e degne dei loro personaggi, le promesse nuziali, mentre tutta la storia di Larissa che viene licenziata…diciamo pure che serviva da cuscinetto per far passare Carrie come una ragazzina idiota che si è fidata troppo presto del suo capo, finendo licenziata per una sorta di effetto domino abbastanza senza senso… Cosa c’entra Carrie con Larissa? Se quella stordita viene licenziata, allora si devono mandare a casa anche tutte le persone che lavorano per/con lei? Perché? Non ha senso! Ripeto, serviva a far passare Carrie per deficiente, farle credere di poter andare in California con Sebastian, visto che tanto il college se lo può scordare almeno per sei mesi…e poi farla arrivare alla consapevolezza di aver perso tutte le occasioni che le si sono presentate davanti!

Finale: Carrie e Samantha vivono insieme nel loft di Larissa. Carrie lavora come cameriera a New York; Samantha sta con Elliot, che ha lasciato la moglie per lei; Maggie fidanzata, Mouse dimenticata ad Harvard; Walt a Castelbury (?) e Dorrith carina con Tom. Ok, mi avete stravolto completamente la serie, perché?!

È inutile soffermarsi oltre, farsi domande che tanto non avranno mai risposte…la serie è stata cancellata e non le dedico neanche la solita pagella… sappiamo già quale sarebbe il voto di fine anno…

Bye bye Carrie Diaries…

Annunci

The Carrie Diaries 2×12

“Il momento giusto”

The carrie diaries 2x12Seriamente, ora Bennet torna con Walt?! Ma che? Me lo avete fatto amare, poi odiare e dopo che l’ho massacrato la scorsa settimana ora me lo rimettete con Walt?! Un attimo…state bene? La coppia andava bene prima, ma adesso che senso ha?! Non lo capisco e mi sembra quasi una scelta di ripiego per chiudere “in bellezza” la serie…bah… Poi, Donna intelligente? Era strettamente necessario? Non poteva rimanere la classica oca del liceo che se la tira e tutti i ragazzi dementi le cascano ai piedi? Sarebbe stato più credibile e più consono al suo personaggio che si rivela una gigantesca presa in giro ai telespettatori. Che fine hanno fatto i target del liceo, quando o eri bello e scemo oppure facevi parte del gruppo di secchioni? Sono cliché che non vanno toccati!

Felicissima invece per il cambio di rotta su Dorrith, che non sopporto in versione emo dark, ma adoro nel vestitino rosa principesco per il ballo matricole/fine anno *_* carinissima lei e carinissimo il nuovo boyfriend, che non ha nulla a che vedere con quei dementi che ha frequentato in passato! Approvo al 100%!

Non approvo le decisioni di Carrie in questa puntata…lasciare il college ancora prima di iniziare non mi sembra la scelta giusta…avrebbe dovuto insistere per un lavoro part time a Interview altrimenti lasciare…anche perché adesso cosa farà quando Sebastian troverà il coraggio di dirle che ha deciso di tornare in California? Piccola Carrie, forse proprio qui inizierai a crescere e a diventare indipendente…. A meno che tu non corra da papà a chiedere scusa (e fossi in te lo farei, una laure – almeno negli anni ’80 – è importante e ti apre un sacco di porte!).

Manca solo una puntata e poi diremo addio ufficialmente a questa serie prequel andata a male di Sex & the City… vi mancherà?

The Carrie Diaries 2×11

“Un’occasione presa al volo”

the carrie diaries 2x11 Come massacrare un bel personaggio? Farlo passare per svogliato, inconcludente, egoista e anche un po’ stronzo….ecco cos’è successo a Bennett, che esce di scena licenziato da Larissa perché anziché lavorare se ne stava a casa a poltrire oppure andava a divertirsi bevendo e facendosi la manicure…. Peccato, Bennett mi piaceva, ma in quaranta minuti siete riusciti a farmelo odiare…complimenti!

Una puntata che non ha niente a che vedere con quella della scorsa settimana, ma ha affrontato comunque un tema importante: la sopravvivenza in un mondo spietato.

A partire dall’immagine (che fortunatamente ci hanno risparmiato!) del falco che mangia il piccione, si apre tutto un bel ventaglio di situazioni che porteranno i nostri personaggi ad agire per sopravvivere:

Carrie, sopravvive a Inteview perché è responsabile e si fa il mazzo. Ad alcuni (vedi Sebastian) potrà essere sembrata un po’ subdola, ma io credo che inizialmente volesse davvero aiutare Bennett ed evitare che Larissa lo licenziasse…poi ovvio, se uno è pirla e non lavora la fine che può aspettarsi di fare è quella di essere cacciato! Apprezzata questa gatta che tira fuori gli artigli e si fa strada nel giornale!

Tom, ma che cavolo ti è successo? Non mi aspettavo il salto del giaguaro su Penny! D’accordo, si era capito che ci sarebbe stato un seguito, ma passare subito al sesso? Per di più in ufficio?! Non è da Tom, ma approvo anche questo! Papà Bradshaw mi è sempre piaciuto e se se la gode un po’ può solo fargli bene!

Sebastian, la sua sopravvivenza la capiremo forse nelle prossime due puntate…o se ci sarà un finale aperto ce la immagineremo…dare i soldi del fondo fiduciario al padre con le mani bucate non mi è sembrata una grandissima idea…gliene avrei dati un po’, ma non tutti…con cosa pensa di mangiare il bel biondino?

Samantha, lei sopravvive sempre! La scappatella con Elliot l’ha portata prima sulla Luna e poi di colpo sulla Terra…sarà, ma per me li rivedremo insieme…

Meggie, forse la parte che mi è piaciuta meno…perché farla diventare ciò che non è per poi farla tornare come prima? Megs è un personaggio strano, prima ti piace, poi non la vuoi vedere e poi quasi ti fa tenerezza…Pete è un ragazzo d’oro e forse nella scena finale ho visto la vera Maggie… è stato un piacere conoscerti, finalmente!

Resta il fatto che la serie è stata cancellata…e quindi….bah…che ne parliamo a fare?

The Carrie Diaries 2×10

“Sorprese”

Non me lo sarei mai aspettato…Carrie Diaries ha parlato di AIDS. The carrie diaries 2x10Sono davvero contenta che abbiano deciso di affrontare un argomento così difficile e che l’abbiano fatto considerando il terrore che quelle quattro lettere insieme possono provocare.

Di recente ho anche visto il film “The Normal Heart” di Ryan Murphy, se non lo avete ancora visto ve lo consiglio! Sia Carrie Diaries che il film sono ambientati nella stessa New York degli anni Ottanta, perciò, dopo aver visto il film e avere un piccolo bagaglio culturale su questa terribile malattia, posso assolutamente capire Walt, per me super protagonista della puntata. A differenza di Bennet, che si preoccupa quasi in maniera superficiale della malattia, Walt ne viene completamente terrorizzato…la paura di morire è troppa da gestire da solo, è troppo difficile per lui accettare quello che sta succedendo, non riesce a capire Bennet quando parla di “comunità gay”, perché lui non si sente di appartenere a nessuna comunità, vuole solo essere se stesso ed essere accettato per questo. A mio avviso, tutte ottime argomentazioni…io che non credo nella comunità etero o in quella omosessuale, ma in una comunità di esseri umani e basta. La difficoltà per Walt però è che, negli anni Ottanta (e purtroppo per certi casi ancora oggi…), gli omosessuali non hanno gli stessi diritti degli etero, perciò il suo sogno di avere una famiglia e dei figli, non potrà mai realizzarsi se continuerà a essere ciò che è…ecco spiegata la telefonata che farà a fine puntata dicendo a sua madre che vuole tornare a casa…il tutto dopo aver lasciato Bennet. Lo capisco, è un adolescente spaventato e non va accusato.

Abbassiamo i toni, parlando dell’ennesima crepa tra Carrie e Sebastian…adesso ne ho davvero le scatole piene! BASTA! Vi prego basta! Lui ha un interesse, fantastico! Perché Carrie invece di sminuirlo non lo incoraggia? Lui le ha sempre dato supporto per la sua passione della scrittura, lei potrebbe anche fare lo stesso per una volta, no? Settimana scorsa lo voleva più indipendente e non appena vede che mette anima e corpo in una cosa che non sia lei, mi va in paranoia…che palle!

Pessima invece la storyline Donna, Mouse, Maggie…con l’arruolamento di quest’ultima… Quel militare che le ha fatto firmare la domanda dovrebbero buttarlo in una cella a calci in culo! Ha praticamente ammaliato una ragazzina facendole credere che l’esercito è una passeggiata e un tour del mondo…sì, ma con un mitra tra le mani, un elmetto in testa e la possibilità di saltare per aria! Se il tema sull’AIDS era stato così ben affrontato, quello sulla guerra mi ha lasciato inorridita…Maggie che poi lascia il suo numero a un soldato, ma veramente?

Sempre più simpatico invece Tom Bradshaw, il papà che tutti vorremmo…un padre che capisce quali sono davvero le tue esigenze e sa ascoltare senza giudicare.

Il suo dialogo con Walt sull’omosessualità e su San Valentino sarebbe da incorniciare e la sua psicologia inversa con Dorrith per farla uscire con Scotty era semplicemente adorabile.

Chi non continua a piacermi invece è Larissa, che vuole sempre essere al centro dell’attenzione…

Mancano solo tre puntate e poi diremo addio anche a questa serie, che si è un po’ risollevata rispetto alla prima stagione, ma comunque non è riuscita a far breccia nel mio cuore…

The Carrie Diaries 2×08 & 2×09

The Carrie Diaries 2×08: “Cambio di rotta” & 2×09: “Sotto pressione”

the carrie diaries 2x08 2x09Ok, la serie mi stava piacendo stava prendendo quella piega che aspettavo da tempo…poi…siamo ricaduti nel baratro! Il solito tira e molla di Carrie e Sebastian in queste due puntate mi ha sfinita! State insieme e non rompeteci più le balle, porca miseria! Non è possibile che prima stanno insieme, poi si lasciano, poi si riprendono, si lasciano, si rimettono insieme e poi lui si trasferisce con il padre in California per poi riapparire sulla porta di casa Bradshaw per restare di nuovo con Carrie e trasferirsi nella grande mela! Oh! Ma i sedicenni negli anni Ottanta che vita facevano?! Comunque sia esistono i biglietti aerei e io, prima di lasciare una casa del genere, ci avrei riflettuto più a fondo…avete visto che roba?!

the carrie diaries sebastian house

Se con Carrie e Sebastian siamo alle solite, abbiamo qualche novità su Walt, ma solo nell’ottava puntata, perché nella nona sembra scomparso nel nulla…. I suoi genitori lo cacciano di casa perché scoprono che è omosessuale, così lui si trasferisce a casa Bradshaw dove rimane per il Natale, ma poi andrà a stare da Bennet a New York…almeno questo quanto ho dedotto non avendolo più visto a casa di Carrie nella nona puntata…doveva andare a trovare Bennet, non a trasferircisi!

Intanto, a Castlebury proseguono le avventure di Mouse e Maggie, inutile dirlo…la prima non ce la fa…deve avere qualche problema per andare in tilt per Harvar e chiudere con West (robe da pazzi!); mentre la seconda prende coraggio e si confida con il padre rivelando che l’uomo che l’aveva messa incinta non era Sebastian, ma Simon! Alleluya! Maggie ha usato un po’ di cervello e di buon senso!

Rivediamo Dorrith, scomparsa nelle ultime puntate e riapparsa magicamente tra i corridoi del liceo nell’episodio “Sotto pressione”, mentre fa gli occhi dolci ad un teppistello…questo la porterà ad interagire nuovamente con Donna e farsi dare dei consigli non richiesti su come conquistare il ragazzo, che poi si scoprirà essere già fidanzato! Dorrith, ma c’era quel ragazzo, Scott, così carino e gentile, che ti faceva il filo e tu vai a guardare quell’imbecille con i brownies alla marijuana?! Ma cos’hai che non va?!

Tutto è bene quel che finisce bene, se così possiamo dire…la festa in pieno stile americano con adolescenti ubriachi a casa Bradshaw viene interrotta da Sebastian (pensarci prima alla balla sulla polizia, no?), Mouse ha scoperto che può anche divertirsi una volta tanto, Donna si aggira per la città senza una meta, Maggie e Walt scomparsi, Carrie che sentiva la mancanza di Sebastian, una volta che se lo ritrova a casa lo rifila a Larissa che gli darà il suo loft…e lui resta lì con la sua solita espressione da pesce lesso in balia degli eventi…

Che puntata snervante! Come lo è stata la stesura dell’accordo prematrimoniale di Larissa e Harlan… che NOIA e che utilità aveva? È servito solo a far andare via Tom per lasciare casa libera a Carrie e Dorrith? Bah…