Pagella Once Upon A Time 3^stagione

Immagine

Pagella OUAT 3

Annunci

Once Upon A Time 3×11

C’era una volta 3×11: “Si torna a casa”

Quest’anno l’unica reazione possibile a OUAT è: questa. Gli autori stanno superando la loro e la mia OUAT 3x11fantasia e credo che questa sia la migliore stagione di sempre, la migliore rispetto a tutte quelle serie tv che ormai mi accompagnano dal lontano 1997, e ho detto tutto. Quest’undicesima puntata, con i suoi continui flashback sul passato di tutti i protagonisti doveva farmi capire che qualcosa sarebbe cambiato, che nulla sarebbe più stato come prima, ma metteteci la narrazione incalzante, avvincente, emozionante e alla fine l’unico commento che potevo avere a fine episodio non poteva non essere: “mamma mia, che figata!”. Colpi di scena a non finire con Pan intrappolato dal bracciale magico -per cui non può usare la magia- poi si scopre che il bracciale l’ha inventato lui e quindi non può togliergli i poteri, Tremotino che passa da vincente a sconfitto, fino a diventare l’eroe improbabile sacrificandosi per amore della sua famiglia; stessa sorte per Regina, che in questi anni ha avuto una trasformazione impressionante da strega cattiva a madre adorabile, anche lei ci è stata presentata come antagonista, si rivela essere la vera “salvatrice”, l’unica che può riportare l’ordine nel mondo delle favole e in quello reale…si…ma a quale prezzo? Once Upon A Time ci ha insegnato che la magia ha sempre un prezzo, ma anche che c’è sempre speranza e quando la puntata sembra concludersi con Emma e Henry ormai lontani da StoryBrooke, con nuovi ricordi e una nuova vita lontana dal mondo delle favole ecco che la speranza bussa alla porta.. e appare Uncino, con il suo solito umorismo, la sua sfacciataggine e la rivelazione di un nuovo pericolo! Davvero, questa non me la aspettavo! Quest’anno non c’è storia, OUAT le batte tutte e sono davvero gasatissima!

Once Upon A Time 3×10

C’era una volta 3×10: “La nuova isola che non c’è”

OUAT 3x10La nostra famigliola felice fa ritorno a StoryBrooke e quando stavo per incavolarmi perché tutta l’attenzione era rivolta ai Charming (che hanno fatto più danni che altro!), Biancaneve ha un breve momento di pura bontà e si rende conto che l’accoglienza per Regina è del tutto inesistente, così fa il suo solito bel gesto (che questa volta ho apprezzato) dicendo a tutti che se non fosse stato per la regina cattiva, col cavolo che sarebbero tornati tutti sani e salvi! Col cavolo ovviamente è il mio slang J La puntata non è che mi abbia emozionato particolarmente, certo dopo nove puntate in cui è successo di tutto e di più ci stava un momento di stallo… la fase dello scambio dei corpi tra Pan e Henry è già stata svelata, sappiamo finalmente quali sono le intenzioni del padre di Tremotino. Più che la trama in sé, mi hanno colpito le scene padre/figlia, parlo di Emma e James, che piano piano sembra si stiano avvicinando e trovando il giusto equilibrio, quello che Biancaneve non tenta neanche di avere con sua figlia…molto deludente la mammina! Noioso e controproducente per Biancaneve il flashback sulla sua luna di miele, dove ne esce sempre più antipatica e saputella, mentre il principe ha sempre più punti con le sue frecciatine pungenti! Bene, dopo questa puntata un po’ noiosetta per domani sera mi aspetto lo scontro finale contro Pan, eliminatelo una volta per tutte!

Once Upon A Time 3×08 & 3×09

C’era una volta 3×08: “Fai pensieri felici” 3×09: “Salviamo Henry”

Dopo la puntata con narrazione parallela tra l’isola e StoryBrooke, torniamo alle origini anche con l’ottavo episodio, che vede protagonista Tremotino nel periodo della sua infanzia con un padre poco attento alle sue esigenze e al suo bisogno di affetto….poi scopriamo che il paparino è Peter Pan!OUAT 3x08_3x09

Mi inchino d’avanti a questo colpo di scena e se avessi qui Horowiz e Kitsis credo li abbraccerei e non mi staccherei più se non fosse che tra mille personaggi ben riusciti e una narrazione che viaggia da sola, hanno creato un personaggio che più stupido di così era impossibile: Henry. Il figlio della salvatrice, il nipote del signore oscuro, il cocco della Regina cattiva, il nipote di Biancaneve e del Principe Azzurro non poteva essere più scemo e rimbambito! Un ragazzo da cui tutti ti hanno messo in guardia vuole il tuo cuore, non pensi che dandoglielo morirai? Non credi alla tua famiglia che ha fatto tutto quel viaggio e affrontato mille ostacoli per salvarti e ti sacrifichi per un mezzo uomo che non accetta di crescere? Mi spieghi cos’hai nel cervello? Per un attimo, quando ho visto Henry cadere a terra privo di sensi, ho pensato “è fatta! Ce lo siamo tolti dalle balle!”, ma poi Regina e il suo maledetto incantesimo di conservazione e la sua dannata (ma bellissima) crudeltà nel riprendersi il cuore del suo prediletto, ce l’hanno fatto tornare dal mondo dei sogni…e quando pensi che finalmente il capitolo Pan e isola che non c’è sia concluso ecco che Pan scambia il suo corpo con quello di Henry…adesso che combinerà a StoryBrooke? La storia è sempre più avvincente, ma queste due puntate hanno analizzato in maniera formidabile i rapporti genitore/figlio tra i diversi personaggi: Peter Pan/Tremotino, un padre che sacrifica il figlio per restare giovane in eterno, senza preoccuparsi della delusione e del vuoto che questa decisione possa lasciare nel cuore di un bambino che da grande diventerà il signore oscuro; Tremotino/Baelfire, un altro abbandono, verrebbe da dire tale padre tale figlio, ma Tremotino ha lottato e sacrificato il mondo delle favole per ritrovare suo figlio e sembra pronto a fare ammenda adesso che l’ha ritrovato; Baelfire/Henry, un rapporto che non abbiamo ancora avuto modo di esplorare, ma sono certa ci arriveremo; i Charming/Emma, nonostante le divergenze e la diffidenza iniziale della salvatrice, i suoi genitori vedono in lei un potenziale leader e grande donna… apprezzerei qualche scena in più tra padre e figlia; Emma/Henry, un rapporto ritrovato, un amore che la ragazza non pensava di poter provare, un legame che non può spezzare, ma l’unica davvero disposta a tutto pur di aiutare il bambino è Regina che, rimasta sola, non ha nessun altro per cui vale la pena combattere. #REGINARULES!